venerdì 5 ottobre 2012

Türkler gül

Pane, pane, pane.....Nella presentazione della ricetta veniva spiegato che  questo pane avrebbe dovuto risultare  bello  morbido e soffice. Ora, non so sia dovuto al fatto di averlo  lasciato in forno qualche minuto in più  (sembra una cosa fatta apposta ma  nella fase finale di cottura, arriva sempre qualcuno) ma a me è risultato bello friabile, croccante e leggero (in termini di peso).
Ovviamente ho apportato qualche piccola modifica alla ricetta.
Occorre:
370 gr. di farina manitoba
10 gr. di lievito di birra
50 gr. di olio io ho usato quello di mais
1 uovo
130 gr. di latte
3/4 di cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero.

Burro a pomata oppure olio evo
semi di sesamo
latte
Sciogliere lo zucchero e il lievito in 100 gr. di latte tiepido
Versare il latte con il lievito nella  ciotola della planetaria contenente la farina e l'uovo. Azionare per qualche secondo per fare in modo che il latte con il lievito sia ben assorbito. Solo ora unire  il sale,  l'olio e il restante latte,  che andrà   aggiunto un pochino alla volta  fino ad ottenere un impasto di una  consistenza bella morbida (potrebbe essere necessario aggiungerne una quantità minore..oppure maggiore dei 130 gr totali, questo dipende dalla farina e dalla grandezza delle uova). Raccogliere l'impasto a palla e far lievitare fino a raddoppio.
Ho preso l'impasto e  suddiviso in pezzetti da 60 gr. ognuno.
Con il mattarello ho tirato delle sfogliette  e con una rotella dentellata l'ho tagliata in questo modo
Ne ho pennellate alcune  con burro a pomata e altre con olio evo. Ho iniziato ad arrotolare verticalmente  la pasta  in questo modo
e poi avvolta in modo da creare una chiocciolina

devono lievitare fino al raddoppio. Le ho pennellate con un po' di latte e cospase con sesamo.
Le ho cotte a 180 gradi per 25 minuti e comunque fino a quando assumono un bel colore dorato.
Ho provato persino a farcirne qualcuna,

arrotolate
 Altre immagini nella mia pagina Facebook

24 commenti:

  1. Antonella che belle queste roselline di pane mmm poi a quest'ora sarebbe giusto l'ora anche per divorarle... grazie come sempre delle spiegazioni e passo-passo fondamentale almeno per la sottoscritta... a presto Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Giovanna che passi a vedere i i miei pastrocchi!!

      Elimina
  2. Sono senza parole...quanta pazienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, sono velocissime da fare!!!

      Elimina
  3. Splendido questo pane lo provero quanto prima e poi volevo farti i complimenti per le come presenti queste ricette sei davvero un artista!!Bravissima !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rossella sei davvero gentilissima!!!

      Elimina
  4. spiegazione bellissima ma chissà dalla teoria alla pratica se mi vengono....ci provo!!!!

    RispondiElimina
  5. Anto sei un fenomeno!!
    Sono semplicemente meravigliosi!!!
    Io ho deciso ... mi trasferisco a casa tua!!!
    Un bacione enorme
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah eccoti..volevo dirti che la stanza e pronta..quindi ti aspetto..(magari con una di quelle splendide sfogliatine con fichi mele uvett e noci che hai preparato...ce n'è rimasta una?).Tantissimi baci!!

      Elimina
  6. ricetta interessante!
    felice w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao betty..grazie.. felice domenica anche a te!!

      Elimina
  7. Che bella lavorazione, complimenti, fai sempre ricette sicuramente buone ma soprattutto belle.
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna. Un abbraccio anche a te!!

      Elimina
  8. un nome strano per una ricetta davvero sfiziosa che non conoscevo!
    complimenti per la realizzazione!
    felice we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sono andata a vedete la traduzione..dovrebbe significare rosa turca.. poi sti traduttori a volete...

      Elimina
  9. Carissima Antonella, se ti va, più tardi passa a trovarmi perchè ho una sorpresa per te!!
    Un bacione grande
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Wow! Molto bello e di sicuro anche molto buono! :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Lory... grazie!! A noi sono piaciute..(ma cos'è che non ci paice...mananggia!!)

      Elimina
  11. Ciao Antonella, ho scoperto il tuo blog con questo lievitato, mi incuriosisce molto e mi piacerebbe provarlo!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana, a noi è piaciuto molto, come ho detto nel post avrebbe dovuto essere un pane molto soffice e morbido.. a me invece è risultato bello croccante e friabile...chissà saranno gli efeftti collaterali delle traduzioni online!!!

      Elimina
  12. Ciao, questo pane è meraviglioso! La presentazione è ottima! Complimenti!
    Sono contenta di aver trovato il tuo blog. Mi aggiungo ai tuoi lettori.
    Buona giornata!
    Ciao

    RispondiElimina
  13. Ciao Ribana, grazie e benvenuta!!

    RispondiElimina