sabato 30 luglio 2011

Chips di pollo



Questa ricetta  è di Maya (Milena) altro componente fondamentale della famiglia di Mister Carota.  A differenza di Milena ho fatto marinare il pollo nello yogurt.

Ingredienti
600 gr. di petto di pollo
1 sacchetto di patatine
1 vasetto di yogurt bianco
rosmarino.

Ridurre in "briciole" le patatine battendo sul sacchetto con un mattarello o  un batticarne e versarle in un piatto



Tagliare il pollo a pezzetti, metterlo  in un sacchetto di plastica con  lo yogurt e qualche ago di rosmarino. Lasciar  marinare per un paio d'ore...muovendolo di tanto in  tanto. Tamponare   leggermente  la carne (senza aciugarla) con carta da cucina  per togliere gli eccessi di yogurt e passare i bocconcini  di pollo nelle patate facendo attenzione che quest'ultime aderiscano bene alla carne. Disporre i bocconcini in una teglia ricoperta di carta forno. 

 
Cuocere in forno a 160° per  30-35 minuti.


I miei figli li hanno apprezzati moltissimo  con il ketchup ma sono ottimi pure con maionese.

venerdì 29 luglio 2011

Spaghetti alle cozze al velo di patate




Ingredienti
1,5 kg di cozze
250 gr.  di polpa di pomodoro
2 spicchi di aglio
olio
peperoncino
prezzemolo
1 patata media
vino bianco

In una casseruola capiente versare l'olio,  far soffriggere  l'aglio e una puntina di  peperoncino. Aggiungere le cozze, mezzo bicchiere di vino bianco e dopo qualche minuto la polpa di pomodoro, il prezzemolo tritato e la patata  (sbucciata) tagliata a tocchetti piccoli.  Dopo 6/7 minuti dalla loro apertura togliere le cozze dal  fuoco e sgusciarne circa la metà.  Raccogliere i tocchetti di patata e schiacciarla con una forchetta. Siccome le mie cozze hanno rilasciato una grande quantità di acqua, ho diviso il "brodo" in due  casseruole .  Ad una ho aggiunto la patata  schiacciata e l'ho messa sul fuoco. Quando   ha iniziato ad addensare ho aggiunto le cozze   girandole e rigirandole nel sugo (che dovrà  comunque risultare sufficientemente "liquido"  da  ripassare  poi  gli spaghetti)  per farle insaporire. All'altra meta di brodo ho aggiunto acqua, regolato di sale e qui ho cotto gli spaghetti... al dente. Li ho scolati e trasferiti  nella casseruola con le cozze. Fatti saltare per circa un minuto e serviti.


martedì 26 luglio 2011

Torta morbida alla marmellata



...di cotto e mangiato.  Domenica mi serviva una ricettina semplice e veloce . Mi sono ricordata di questa torta. Risultato: buonissima e morbidissima nonostante l'assenza di lievito. Con le quantità che sotto indicherò si ottiene una tortina per 4 o 5 persone (senza rischio di indigestione).
Allora ci occorre:
farina                120 gr.
zucchero           120 gr. (io ne ho messi solo 100*)
burro                120 gr.
uova                  n.2
marmellata      120 gr. (io ne ho messa  circa 90 gr.)
zucchero in granella
Ho pure aggiunto 1 cucchiaino di estratto alla vaniglia

La ricetta prevede di sciogliere il burro, io invece l'ho ammorbidito e l'ho montato  con lo zucchero e l'estratto di vaniglia fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.  Senza mai  smettere di montare, ho incorporato uno alla volta le uova e sempre un  po' alla volta la farina setacciata. Ho versato in uno stampo foderato di carta forno. Sopra ho disposto la marmellata




Cotta a 180° per circa 30 minuti.


*Zucchero: io ne ho messi solo 100 gr.: temevo (a mio avviso giustamente) che  l'aggiunta della marmellata e dello zucchero in granella la rendessero troppo dolce. Prossima volta provo a diminuire ancora di 10 gr.

lunedì 25 luglio 2011

Roll-one alla salciccia e patate


550 gr.  di macinato misto: lonza di maiale, vitello, manzo
100 gr. di salciccia
100 gr. di prosciutto cotto
2 patate medie
4 fette di formaggio edamer
rosmarino
aglio
sale, pepe
olio extra vergine
1 patata lessa

Tagliare le  2 patate a spicchi non troppo spessi. Tuffarle in acqua bollente per 4/5 minuti. Scolarle ed asciugarle.  Trasferirle in una padella antiaderente  con  un po' di olio extra vergine, aglio, rosmarino un poco di sale e pepe. Cuocerle a fuoco vivace muovendole spesso. Quando formeranno una crosticina dorata toglierle dal fuoco . Se necessario  adagiarle su carta assorbente.

Amalgamare la salciccia sbriciolata con il prosciutto cotto tritato finemente al mixer.
In una ciotola  mettere la carne macinata, la purea della patata lessa, qualche ago di rosmarino  e un pezzettino piccolissimo di aglio tritati finemente.  Poco sale e poco pepe. Ottenuto un composto omogeneo, trasferirlo su un foglio di carta forno. Ricoprire con un'altro foglio di carta o di pellicola trasparente e  con un mattarello stendere (spessore circa 5/6 mm.) dando una forma rettangolare.  Disporre le fette di edamer  distanti  qualche cm. dai bordi.



Trasferire  l'impasto di salciccia e prosciutto su un foglio di carta forno e stenderla (finemente) come fatto precedentemente con la carne  creando una sorta di rettangolo inferiore del precedente.


Trasferire sulla  base  di carne (e sul formaggio ) capovolgendovi sopra il foglio. Far aderire e staccare delicatamente il foglio di carta.
Infine disporre le patate.



 Passare i bordi della carne con albume d'uovo leggermente sbattuto e arrotolare


cercando di compattare le estremità del rotolo. Cospargere con poco rosmarino.


Chiudere il rotolo in due fogli di carta forno


e trasferirlo  in una teglia con un pochino di olio e mezzo bicchiere di acqua. Cuocere in forno a 200 gradi per circa 90 minuti.

giovedì 21 luglio 2011

Albiocca che s'impesca, che s'immela, che s'imprugna, che s' immora:.... frutta al cartoccio!!!

Sicuramente un modo diverso per servire la frutta. Quando si portano in   tavola i cartocci, nessuno dei commensali si  aspetta  che all'interno ci sia della frutta. Solo quando vengono aperti e si libererano  i profumi, accentuati ancor di più dal calore,  si renderanno    piacevolmente  conto del loro  contenuto. Vanno accompagnati con del gelato. In questa occasione li ho serviti con gelato al  cocco..ma sono ottimi   con gelato alla vaniglia, fior di latte o con cioccolato fuso.
Ci occorre:
Frutta a piacere. Qui ho impiegato:
mele, pesche, albicocche, prugne e more,
zucchero di canna
succo di limone

Lavare accuratamente la frutta. Asciugarla e tagliarla in pezzi. Metterli in una ciotola e irrorarli con succo di limone per evitare che la frutta annerisca. Far risposare per  un quarto d'ora. Disporre la frutta sopra ad un foglio di carta fata, una spolveratina di zucchero di canna......
Unire gli angoli della carta formando così un cartoccio.  Chiuderemo i nostri cartocci con dei laccetti realizzati con strisce di alluminio ripiegate tre volte su se stesse.  Passare in forno a 180 gradi per circa 10/12 minuti. 

Lasciar intiepidire la frutta e accompagnere con una pallina di gelato al cocco.

mercoledì 20 luglio 2011

Seppie con polenta



1 kg. di seppie
2 spicchi d'aglio
prezzemolo tritato
due cucchiai di concentrato di pomodoro
olio extra vergine
sale
pepe

Dopo aver lavato   accuratamente le seppie, (già private dell'osso,   degli occhi e del "becco") tagliarle a pezzetti.
In una casseruola imbiondire l'aglio nell'olio extra vergine. A risultato ottenuto toglierlo. Versare le seppie, il concentrato di pomodoro, un  cucchiaio abbondante  di prezzemolo tritato finemente, il pepe e il sale. Far cuocere a fuoco lento per circa 1 ora e 15 minuti,  e comunque fino a quando le seppie risulteranno morbide e il sughetto si sarà ristretto. Accompagnare con polenta.

venerdì 15 luglio 2011